Risultati della ricerca

Donazione immobile: la differenza tra donazione diretta e indiretta

Postato da elisa on 28 aprile 2020
| News
| 0
Donazione immobile: la differenza tra donazione diretta e indiretta

Parliamo di donazione di un immobile: si sente spesso il termine donazione immobile, ma non tutti sanno che esiste la donazione diretta ed indiretta di un immobile, sia esso una casa o un’altra tipologia di immobile. Una proprietà può passare da una persona ad un’altra anche in forma gratuita ed è in questo caso che si parla di donazione di un immobile. In questo caso, infatti, non è previsto nessun trasferimento di denaro tra le parti contraenti.

Tuttavia, la donazione di un immobile è un contratto a tutti gli effetti in cui chi dona cede la proprietà in modo gratuito e, insieme alla proprietà, anche il diritto di abitazione, mentre chi riceve, può beneficiare di una nuova proprietà e del diritto di abitazione.

Per quanto riguarda poi le tipologie di donazione, diretta e indiretta, si parla di donazione diretta quando c’è di mezzo un atto formale e pubblico, redatto da un notaio alla presenza di due testimoni e in cui c’è un donante che cede la sua proprietà immobiliare e un donatario che la riceve a titolo gratuito. Nel caso di donazione immobile diretta, il notaio farà inoltre le verifiche dovute, le visure catastali e la trascrizione della registrazione del contratto ai pubblici uffici.

Si parla invece di donazione di un immobile indiretta, quando l’immobile non è ancora nelle mani di chi dona. Quindi anche se il processo è identico alla donazione diretta, e quindi si prevede il trasferimento di una proprietà a titolo gratuito, in questo caso l’immobile deve essere ancora acquistato e, una volta acquistato, passerà automaticamente nelle mani del donatario a livello di proprietà.