Risultati della ricerca

L’ottimismo dei venditori di case non è mai stato così alto

Postato da Staff Domus on 25 ottobre 2021
| News
| 0

Il 77% dei consumatori e dei venditori di case afferma che è un buon momento per vendere una casa: quasi un momento da livelli record.

 

I venditori di case molte ragioni per sentirsi così ottimisti: i prezzi di vendita delle case esistenti hanno raggiunto un livello record a maggio e sono aumentati di quasi il 24% rispetto a un anno prima. I prezzi delle case più alti si sono tradotti in una maggiore convenienza per i venditori di case. Secondo un rapporto, nel primo trimestre del 2021, il proprietario medio di una casa ha visto il proprio capitale aumentare di quasi il 20% nell’ultimo anno, guadagnando un bel controvalore.

 

Nel frattempo, gli acquirenti di case non si trovano così bene con il mercato immobiliare. Il 64% dei consumatori afferma che è un brutto momento per comprare una casa, rispetto al 56% del mese precedente.

 

I componenti di acquisto e vendita hanno continuato a divergere: i consumatori hanno anche continuato a citare i prezzi elevati delle case come la ragione principale della loro continua e significativa divergenza nella valutazione verso le condizioni di acquisto e vendita di case.

 

Gli affittuari che stanno pianificando di acquistare una casa nei prossimi anni hanno dimostrato il calo più marcato della volontà di acquisto di case rispetto ai proprietari di case. È probabile che i problemi di accessibilità influiscano maggiormente su coloro che aspirano a diventare proprietari di una casa per la prima volta rispetto ad altre intenzioni.

 

Nonostante il pessimismo sull’acquisto di case, si prevede che la domanda di abitazioni continuerà a un livello elevato per il resto dell’anno. I tassi dei mutui rimangono non troppo lontani dai loro minimi storici e i consumatori stanno esprimendo una fiducia ancora maggiore sul reddito familiare e sulla situazione lavorativa rispetto a questo periodo dell’anno scorso, quando la pandemia aveva bloccato ampie aree dell’economia.

 

Dunque, sondaggio alla mano, il 77% dei venditori di case ha affermato che è un buon momento per vendere, rispetto al 67% del mese scorso. Il quindici percento degli intervistati ha affermato che è un brutto momento per vendere.

Il 64% dei consumatori ha affermato che è un brutto momento per comprare una casa, rispetto al 56% del mese scorso. Il 32% degli intervistati ha affermato che è un buon momento per comprare una casa.

Il 48% degli intervistati ha dichiarato di aspettarsi un aumento dei prezzi delle case nei prossimi 12 mesi, rispetto al 47% del mese scorso.

Il 57% degli intervistati prevede un aumento dei tassi sui mutui nei prossimi 12 mesi, rispetto al 49% del mese scorso. E infine, il 30% prevede che i tassi dei mutui rimarranno invariati e il 6% si aspetta che i tassi diminuiscano.